.
Annunci online

Babele
Babele
 
orfini 
People...they don't write anymore - they blooog
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Babele
The best of (2)
The best of (3)
The best of
DS Mazzini
Milan
The West WIng
Buffy
Ciccio
Drazen Petrovic
  cerca

 

Avere un blog è una cosa stressante. Chi ne ha uno lo sa, chi non ce l'ha farebbe bene a tenersi alla larga da questo mondo.
Se ne dicono tante sui blog, e ognuno ha la sua teoria: se proprio ve ne devo scegliere una, tanto per farvi capire di che si tratta, proverei così. Ma una vale l'altra in realtà. Perchè l'unico vero motivo per cui siamo tutti qui a scrivere e leggere è che abbiamo tempo da perdere. Certo, non lo ammetteremo mai, anzi siamo in grado di investire ore a spiegarvi che no, non è
vero, questo è il futuro, il nuovo modo di fare informazione, opinione e cose così. Tutte sciocchezze, ovvio.
Comunque sia la cosa è abbastanza semplice: uno scrive, gli altri commentano (se vogliono). E' ovvio che un rapporto così ripetitivo finisce per logorarsi prima o poi, colpa della routine. Per questo mi fa pensare a un matrimonio, o qualcosa del genere. Quando ti prende la stanchezza, non è che ci puoi far molto.
Qualche ritocco grafico, un paio di cambi nelle rubriche, un'aggiustata ai link e tutto sembra nuovo.





 





 

Diario | Cose (davvero) serie | Riflessioni prese in prestito | Suoni (consigli per voi) | The best of | Parole (consigli per voi) |
 
Cose (davvero) serie
1visite.

18 gennaio 2009

Psicodrammi calcistici




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Milan Kakà

permalink | inviato da orfini il 18/1/2009 alle 22:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

16 gennaio 2009

Chiamala se vuoi rimozione

La linea di questo blog (e del suo titolare) è che questa notizia semplicemente non esiste.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. calcio milan

permalink | inviato da orfini il 16/1/2009 alle 17:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

25 dicembre 2008

Regali che (oggettivamente) cambiano la vita



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nugae calcetto

permalink | inviato da orfini il 25/12/2008 alle 23:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

19 luglio 2008

Always Coca Cola (2)

Una volta da piccolo andai a Los Angeles e feci un sacco di cose divertenti.
In quell'occasione assaggiai una Cherry Coke. La feci comprare tutto felice alla mia mamma in uno di quegli enormi supermercati che hanno loro, la stappai, la assaggiai.
Bastò un sorso per farmi sputare tutto e implorare la mamma di comprarmi una Coca Cola normale.
Quindi figuratevi se non sono d'accordo con lei.
Solo m preme aggiungere che la versione in assoluto peggiore è quella senza caffeina.
Per non parlare della meschinità di segnalarti l'assenza solo cambiando il colore del tappetto.
Roba da matti.
(poi un giorno affronteremo la questione di quelli che sostengono che in lattina, in bottiglia, alla spina è sempre la stessa bevanda)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nugae

permalink | inviato da orfini il 19/7/2008 alle 10:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

20 giugno 2005

Cose (davvero) serie - Batman e Joey

C'è poco da fare, tu vedi una foto così e è ovvio che al cinema ci vai.
Te ne scegli anche uno di quelli con lo schermo enorme, ti metti nelle prime file e ti godi due ore di spettacolo puro, tra atmosfere gotiche, effetti speciali e qualche innovativa rivisitazione della trama.
Insomma, una cosa di tutto rispetto. 
A voler proprio sottilizzare direi meglio il primo tempo del secondo, ma il punto non è questo, è che a fare la fanciulla c'è Katie Holmes, cioè Joey.
E allora, sebbene tu faccia lo sforzo di seguire la trama senza distrarti, finisci inevitabilmente a ripensare a Capeside, alla scala, al molo e a tutte quelle cose lì. E quando il film finisce e lei dice quello che dice a Batman, beh tu sei felice perchè non hai davvero il minimo dubbio che dietro a quelle parole ci sia il fatto che, ancora una volta, deve aver finito per scegliere Pacey.
Poi, qualche giorno dopo, ti capita di discutere con chi Joey non sa nemmeno chi sia, lo senti dire "ma chi, quella che ora sta con Tom Cruise?" e non puoi fare a meno di provare un po' di tristezza. 
E di colpo ti rendi conto di quanto sia dolorosa per te l'assenza di quella quotidiana puntata.




permalink | inviato da il 20/6/2005 alle 17:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

21 settembre 2004

Cose (davvero) serie - Qualità della vita

Dato che tutti ne parlano lo faccio anch'io. Anche se la prima puntata della nuova serie di E.R. non l'ho vista. E forse è anche vero che nel tempo la serie ha perso smalto, con le defezioni di tanti suoi protagonisti, Clooney per primo. E certo non lo seguo più come una volta. Per tanti motivi, dall'orario di programmazione agli impegni a tante cose più o meno importanti. Ma il punto è che E.R. è sempre lì. Passano gli anni, cambiano i protagonisti, ma lui c'è. Sono piccole ma importanti certezze. Se c'è una cosa che non ho mai sopportato è che le serie tv prima o poi finiscono. Finisce Friends, finisce X Files, finisce Twin Peaks, finisce persino Dawson's Creek, finirà prima o poi West Wing. E quando finiscono lasciano un vuoto incolmabile, perchè non troverai mai più in un'altra serie le smorfie di Joey o i sogni di Cooper. Per questo, per quanto possano essere imperfette, finchè ci sono bisogna tenersele strette e coccolarle, perchè migliorano la qualità delle nostre vite. E per questo non si deve mai arrivare a dire una tale sciocchezza.




permalink | inviato da il 21/9/2004 alle 14:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

18 agosto 2004

Cose (davvero) serie - Questione di stile

Lo puoi fare in molti modi diversi. Puoi essere aggressivo da subito, quasi brutale. L’obiettivo è quello e te lo vai a conquistare. Oppure puoi prenderla alla lontana, indugiare nella fase preliminare mantenendo comunque alta la tensione. Puoi startene sulle tue, silenzioso e riservato e fare in modo che siano altri a guidare. Oppure puoi tenere il centro della scena, parlare, dare indicazioni, cercare di guidare anche le mosse degli altri. Ci sono tanti modi per vincere a Risiko, questione di stile. Ma farlo nel modo più sporco, superando i momenti difficili con accordicchi al limite del lecito, manipolando le azioni altrui e sconfiggendo chi ti considerava già morto è decisamente il più bello. E poi quando tutto finisce, il mondo intero è coperto dalle armate nere e ogni singolo territorio è conquistato.
E tu sei l'Imperatore.




permalink | inviato da il 18/8/2004 alle 14:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre